La regina Bianca

 

Della nostra amica mozzarella si sa che si chiama così per l’antico gesto di “mozzare” la cagliata con le mani.

 

E’ stata una delle eccellenze del nostro meridione, e per un bel pezzo della storia d’Italia è stata relegata ad un ruolo di formaggio locale. D’altro canto, oggi come allora,  va consumata freschissima, e non potendo essere trasportata, finiva per essere poco conosciuta

 

Le prime testimonianze storiche la vogliono sulla tavola del Papa in persona nel 1570, con il suo nome originario, “mozza”.

Dev’essere stata particolarmente buona, perché col passare del tempo è diventata la grande protagonista di infinite ricette della nostra gastronomia tradizionale.

 

Melanzane alla parmigiana, Pizza e calzoni, Caprese, Mozzarella in carrozza, Lasagna, Timballi, Panzerotti, sono solo alcune ricette che hanno come ingrediente fondamentale la bianca  mozzarella.

Qui alla Svila abbiamo deciso di puntare su una mozzarella di qualità perché quando la mozzarella è di quelle buone, la pizza è superba.

 

Qui alla Svila sappiamo dobbiamo puntare alla qualità  perchè quando la mozzarella è di quelle buone, la pizza è superba.

 

Per fare le cose ancora più buone abbiamo aggiunto una preparazione speciali:

la Pinsa Margherita Sfiziosa, con l’aggiunta di stracciatella di burrata (una squisitezza tutta italiana)

E come non ricordare i nostri amici intolleranti al lattosio? Per loro c’è una Margherita Speciale, con farina integrale e solo 0,1% di lattosio.

 

Insomma lo sapete. A noi di Svila piace fare le cose come si deve. Perché l’unico modo per capire se una pizza è buona è assicurarsi che tutti si lecchino le dita dopo averla mangiata. Provare per credere!